giovedì 22 agosto 2019

BNI pro e contro

oneri ed onori dell'essere membro di una delle organizzazioni di marketing referenziale più grandi al mondo

Spesso mi viene chiesto quali sono i pro ed i contro dell’essere membro di BNI, provo a dare qualche risposta che spero possa essere convincente.

Pro:


  • BNI produce referenze e quindi un aumento del fatturato via via crescente.
  • Essere membro di un capitolo comporta una visibilità che travalica i limiti del capitolo stesso, e ciò perché ad ogni riunione sono presenti ospiti e perché gli altri membri del capitolo comunque parlano di noi in termini positivi.
  • Talvolta il volume di affari generato per noi dal capitolo è talmente elevato da saturare la nostra capacità produttiva e costringerci a dire, durante la riunione, vi prego di non darmi referenze per un certo tempo.
  • Essere in un capitolo BNI innesca il nascere di collaborazioni professionali con i membri che svolgono una attività affine alla nostra, ovvero fanno parte del nostro stesso power team, ampliando a dismisura sia la nostra capacità di fornire un prodotto di qualità eccellente, sia il numero di contratti nuovi che vengono chiusi.
  • Essere in un capito costringe ad avere una visione analitica dei nostri obiettivi economici, il che costringe, soprattutto le piccole aziende, a fare analisi sia sui propri clienti che sul proprio fatturato.
  • Partecipare alle riunioni di capitolo aumenta la nostra capacità di sintesi nello spiegare agli altri cosa facciamo e come lo facciamo, il che è utile in ogni circostanza nella quale dobbiamo parlare del nostro lavoro.
  • Essere in un capitolo BNI attiva le nostre capacità di fare networking, ottimizzando i tempi e producendo una migliore capacità di stabilire relazioni proficue per il nostro business.
  • Essere in BNI consente di partecipare alla ampia gamma di corsi di formazione dedicati a migliorare le capacità dei membri di relazionarsi tra loro e con il resto del mondo, al fine di migliorare la loro capacità di costruire relazioni e combinare affari.

Contro:


  • Essere membri di un capitolo BNI comporta il fare levatacce indescrivibili per essere presenti alla riunione settimanale che inizia alle sette di mattina.
  • Il tempo necessario per far partire le referenze a proprio favore non è brevissimo. Di solito equivale al tempo necessario a far acquisire fiducia nei nostri confronti da parte degli altri membri di capitolo. Normalmente all’inizio si ricevono solo referenze interne, poi, poco per volta cominciano a piovere anche le referenze esterne.
  • Il metodo BNI funziona bene solo se siamo presenti, fare assenze, anche facendosi sostituire, non è mai positivo.
  • Essere in BNI ci obbliga a formare un nostro sostituto in modo da non essere mai completamente assenti.
  • Essere in BNI comporta un costante comportamento rigoroso e professionale, capace di dare agli altri la sensazione di avere a che fare con una persona professionalmente valida. In questo è fondamentale la puntualità, l’attenzione ed il rispetto delle regole.
  • Essere in BNI comporta la massima puntualità nei pagamenti verso gli altri membri di capitolo, poiché il venir meno della correttezza nei confronti di un membro si riverbera poi sulla nostra credibilità complessiva.
  • Diventare membro di BNI comporta il pagamento di una quota annuale di circa mille euro, il che è poca cosa rispetto al volume di affari che BNI genera, ma può essere un ostacolo nel fare il primo passo per entrare nel gruppo.
  • Per rendere efficace la propria presenza in un capitolo BNI è bene dedicare tempo alla preparazione delle riunioni, normalmente occorre destinare un paio d’ore alla settimana per la preparazione della presentazione di sessanta secondi e alla programmazione della attività di libero networking prima e dopo la riunione.
  • Per migliorare la conoscenza degli altri membri del capitolo è bene fra un incontro one to one alla settimana, dedicando a questo almeno un’ora.

Spero di avere dato uno spaccato veritiero di quello che comporta essere in BNI, da un lato gli innumerevoli aspetti positivi, dall’altro il fardello di una serie di compiti che possono essere pesanti, ma che comunque, non sono più onerosi di quanto ogni attività di marketing richieda.

E’ bene dire anche che quando è membro del capito un imprenditore, normalmente la sua presenza produce risultati, mentre quando la partecipazione viene delegata ad un dipendente, di solito i risultati sono scarsi.

Ovviamente un ingrediente che io ho dato per scontato è l’entusiasmo nel partecipare. Senza una determinazione forte nel voler raggiungere i risultati questi non arrivano. BNI propone un metodo di lavoro, e per seguirlo fino in fondo occorre viverlo con entusiasmo.

Diversamente BNI, come qualsiasi altro metodo di marketing relazionale, è destinato a fallire.

 


Visualizzazioni: 748
© Infonet srl 2015: via Roma n. 228, 29121 PIACENZA - ITALY - P.Iva: 01322740331
Tel: 0039-0523-318367 (2 lines), email: info@infonet-online.it
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +